Archivi del mese: maggio 2012

indovina chi c’è

  1. Acquario

    20 gennaio – 18 febbraio

    Devi metterti in ginocchio e implorare amore e considerazione? No. Devi offrire tutto te stesso senza chiedere niente in cambio? Neanche questo. Devi cercare di compiacere tutti per essere apprezzato? Decisamente no. Devi smorzare la verità per non scatenare il finimondo? Spero di no. E allora cosa ti consiglio di fare? Fatti questa domanda ogni volta che ne hai l’occasione: “Mi aiuterà a essere più padrone di me stesso, rafforzerà il mio impegno a realizzare quello che voglio e a diventare più libero?”.

oh si, caro “denti brutti” dirti che non ho la minima intenzione di avere un benchè minimo rapporto con un uomo vuoto e gretto come te mi farà sentire molto più padrona di me stessa e libera, libera di essere povera, in affitto e con uno stipendio ma fame, ma orgogliosa di me.

2 commenti

Archiviato in amore, oroscopo, passioni, riflessioni, SESSO

sesso in libreria

fare l’amore tra i libri, vi è mai capitato? le mie più grandi passioni unite nello stesso momento, nello stesso posto, una libidine pazzesca!!!!

sto aiutando lo scorpione riordinare il suo appartamento, soprattutto per quanto riguarda la montagna di libri che ha e la minuscola cabina armadio. L’altro ieri lo abbiamo dedicato ai libri, conservavo  in cantina da 10 anni la libreria che avevo nel mio precedente appartamento, una bella libreria in acciaio brunito, tre ripiani lunghi 250 cm, credevo bastassero per un buon numero di libri…

Lui si è preoccupato di montarla a muro, io di riordinare la marea di libri che aveva accatastato su mensole, tavolo, pavimento. Ho cominciato con i libri d’arte, poi di cinema, poi di filosofia, politica, fantascienza… cominciavo a non capire più dove mettere le mani e ancora avevo davanti a me romanzi, poesie, fumetti, musica, così mi sono girata e l’ho guardato con aria smarrita…

devo avergli fatto tenerezza perchè ha smesso di spolverarli e mi ha abbracciato e… ecco qui l’odore che mi stende ogni volta… la sua pelle dovrebbero vietarla per legge, mi sono sciolta tra le sue braccia…

Ero ancora vestita da ufficio, vestitino in cotone, chacecoeur e stivali senza calze. E’ stato facile alzare il vestito e infilare la mano sotto la culotte in pizzo – confesso che avevo scelto la lingerie adatta ad un eventuale incontro intimo, quando mi vedo con lui nella maggior parte dei casi finisce che ci spogliamo e ci sfruguliamo un po’ –  l’altra mano invece a stringere il seno…

lui era molto più accessibile, maglietta e parigamba, è stato un attimo tirarglielo fuori e cominciare ad accarezzarlo. Siamo stati colti da un attacco di passione furiosa, mi ha girato  e spinto contro il muro, ha spostato la culotte e mi ha penetrato da dietro, spingendo forte e, altra confessione, questa è la posizione che preferisco, mi piace sentire la potenza delle spinte dell’uomo che mi sta facendo sua, tenendomi stretta per i fianchi.

poi si è staccato, ha spostato con il piede due pile di libri per terra e si è sdraiato in mezzo a loro. Ho scalciato via la culotte e gli sono salita sopra, di schiena, so che gli piace vedere il mio sedere mentre lo scopo, mi inclino un pochino in avanti in modo da regalargli una vista completa ed appagante e mi muovo sopra di lui… su è giù… anche così lo sento tantissimo, preme contro la parete anteriore della mia vagina, tocca il punto g, mi fa morire.

veniamo insieme, tra i libri, sul suo pavimento.

che meraviglia!!!!

4 commenti

Archiviato in oroscopo, passioni, riflessioni, SESSO

come sono sciocchi – seconda puntata

siccome al peggio non c’è limite passo a descrivervi il contenuto della telefonata di “denti brutti” ricevuta ieri sera alle nove e durata 70 minuti.

innanzitutto l’altro ieri non avevo risposto ai suoi sms perchè non avevo più credito quindi ieri mattina mi sono scusata per il disguido, lui ha risposto in questo modo:

“ok io non ti in chiamata tenendo altro viso di stop. Buon pomeriggio, in sto soffrendo in spiaggia ma resisto”

va bene, colpa del t9, ma cercando di capire il senso del messaggio diciamo che il contenuto non mi è piaciuto  granchè, infatti appena mi ha chiamato gli ho detto delicatamente “non ho capito una mazza del tuo messaggio di oggi” .

avendo capito la gaffe si è scusato dicendo che temeva che non avessi più voglia di sentirlo.

a questo punto mi è toccato “leggergli la vita” e chiarirgli che probabilmente aveva, fino a quel momento, avuto a che fare con donne prive del coraggio delle proprie azioni  che si defilavano senza spiegazioni ma che aveva sbagliato completamente la valutazione della persona con cui stava parlando.

“stai tranquillo che se non avessi più voglia di sentirti te lo direi direttamente” cosa che, detto tra noi, visto come si è sviluppata la telefonata credo avverrà molto presto.

il primo nuovo accenno al fatto che aveva letto il mio stato su facebook è stato che nel corso della conversazione mi ha chiesto se avevo notato la sua mano, in cui tre dita sono storte a causa di un incidente… e di lì mezz’ora di filippica durante la quale, giuro, mi sono addormentata due volte, per spiegarmi che comunque riprenderà la funzionalità pienamente, che l’aspetto migliorerà nel corso di un anno etc etc

ora, guarda caso io non l’ho notato, ma mi crede forse così superficiale da considerare un problema la deformità delle dita a causa di un incidente????

quando dico che in un uomo guardo le mani intendo altre cose, come la pulizia, la cura, la forma delle unghie, soprattutto il fatto che le stesse non siano mangiate…  non mi faccio certo bloccare dal fatto che una mano abbia problemi a causa di un incidente, ne è prova il fatto che non l’ho notato.

ma la cosa peggiore è che ha cominciato a parlare della grandezza della sua casa (150 mq, due piani, giardino) dei lavori che vuole farci, di quanto guadagna (2300 euro) e di quanto gli danno in nero (altri 1000 euro) e tutto quello che ha e  quello che ha intenzione di comprare.

ecco, a me queste cose mi offendono, mi sembra che mi vogliano comprare, che mi considerino interessata al denaro più che al resto, di conseguenza la mia iniziale dichiarazione di probabile presenza di cervello nel soggetto in questione deve essere urgentemente rivista.

il mio scorpione non ha un lavoro fisso, non è proprietario della casa in cui vive, a volta incassa 400/500 euro in un giorno  se vende un quadro, vive spesso di baratto, esegue lavori di ristrutturazione mobili  che spesso gli vengono pagati in considerevole ritardo, quando usciamo insieme ognuno paga per se’, ma mi piace e mi prende molto più di chiunque altro conosca, con o senza portafogli pieno.

quindi, tenendo fede al fatto di dire direttamente quello che penso, non annullerò il nostro appuntamento di venerdì , berrò il mio aperitivo serenamente, lo pagherò e poi me ne andrò a casa bella, serena, soddisfatta, e orgogliosamente sola.

14 commenti

Archiviato in amore, passioni, riflessioni, SESSO

sfacciata e provocante

 

Ne era estasiato, non riusciva a farne a meno, una sorta di droga che lo attirava a se’, impedendo il distacco. Lui la vedeva è già si pregustava il proseguio dell’incontro: eh sì che, forse, alla prima impressione, non dava poi adito a chissà quali pensieri.

Certo, però, una volta spogliata, già si cominciava ad intuire di quale pasta fosse fatta: la toccava e lo capiva, la trattava a dovere, la rigirava da tutte le parti in una sorta di parossismo. Con la lingua si umettava le labbra, partiva in maniera automatica quell’acquolina in bocca, segno evidente dell’eccitazione che montava.

 Ed anche lei, comunque, amava molto stare bagnata: fino al momento clou, era la condizione nella quale voleva rimanere. Poi, le cose, come sempre prendevano un’accelerazione incredibile, si trovava già pronta, con lui che la trattava in maniera virile, la sottoponeva alle giuste operazioni e lei prendeva colore, si domostrava pronta all’uso e, una volta arrivata la culmine, gli si offriva sfacciatamente alla bocca: rapporto tra un cuoco e la patata..fritta!

Scritto da Leonardo Romanelli  il maggio 26, 2012

2 commenti

Archiviato in amore, cibo, food, passioni, riflessioni, SESSO

ma quanto sono sciocchi….

durante una telefonata serale, alla domanda cosa hai fatto oggi “denti brutti” mi ha detto “sai oggi sono andato a fare pedicure”….

che abbia letto il mio stato su facebook????

 nooooooo, neanche un po’!!!!!!

dovrei essere fiera del fatto che per piacermi, sapendo che guardo mani e piedi e non potendo intervenire sui denti, abbia pensato di curarsi un po’, invece questa cosa mi mette tristezza… siamo disposti a fare troppo (non che un pedicure sia troppo ma lo è in questo caso) per piacere.

dovremmo essere fieri e orgogliosi di come siamo e se vogliamo curarci i calli e farci fare un massaggio farlo solo per noi non per chi vogliamo conquistare…

 

4 commenti

Archiviato in amore, riflessioni, SESSO

adoro l’odore

è appena andato via, ci vedremo domani mattina verso le 9, andremo a firenze a Terrafutura, e magari riusciremo anche a fare in giro all’ikea.

ho il suo odore sulla pelle, sulle lenzuola, sui cuscini… mi piace da morire il profumo della sua pelle, appena lo sento mi eccito. Mi ha baciato in cucina, poco prima di uscire, stava cercando la sua maglietta e girandosi mi ha baciato sul collo e io ho baciato il suo, poi con le dita mi ha sfiorato i capezzoli

“sono subito duri”

“si, mi basta sentire il tuo odore e mi eccito”

“anche io mi eccito sentendo il tuo”.

infatti appena entrato in casa, due ore fa, mi ha baciato il collo, il seno, le braccia… poi mi ha portato in camera e ha cominciato a leccarmi i capezzoli e a spogliarmi… mi ha toccato le cosce, poi ha infilato in dito nella figa e ha cominciato a masturbarmi… io stavo tentando di spogliarlo ma ho dovuto smettere… volevo godermi il suo tocco, la sua lingua sul seno sul collo in bocca e l’altra mano che mi stringeva le natiche, mentre le sue dita mi esploravano con incredibile sapienza

sono venuta, di un orgasmo lungo ed intenso, ho fatto appena in tempo a spogliarlo che mi ha preso e allargato le gambe, mi ha fatto sedere sul suo viso e ha comiciato a leccarmi. Anche se a volte è difficile gestire il piacere che mi da, ho cominciato a leccargli il cazzo, a massaggiare le palle, a premere sul perineo e poi a muovermi su e giù, velocemente ma profondamente… sentivo i suoi mugolii e mi sono resa conto che stava per venire, no, troppo presto.

mi mancava troppo il sentirlo dentro di me, mi sembra che sia fatto per riempirmi, per farmi godere, e gli sono salita sopra prima ondeggiando un po’ le anche poi facendolo entrare profondamente in me e accompagnando le sue spinte  con quelle dei miei lombi… ho la fortuna di essere multiorgasmica e il vedermi vedere godere così lo manda fuori di testa

“ti faccio godere tanto”

“mi fai morire di piacere”

poi decido di volerlo vedere mentre viene, mi metto tra le sue gambe, lo masturbo prima tra i miei seni  poi con la mano e comincio a leccargli le palle… sento che le gambe si tendono, che cominciano a tremare… alzo la testa e guardo la sua cappella tendersi e poi esplodere in un fiotto bianco di sperma, lo lecco mentre viene,  poi raccolgo con la lingua le poche gocce cadute sulla pancia e divido con lui  il nostro piacere.

e ancora adesso ho sulla pelle l’odore del suo corpo  e del suo piacere… e adoro il suo odore… se fosse qui ricomincerei…

 

 

4 commenti

Archiviato in amore, passioni, riflessioni, SESSO

sono un genio della truffa

in riferimento al mio post su amore sesso chat e denti ho trovato una soluzione truffaldina ma che mi leva dall’imbarazzo. il tipo che ho visto solo in foto ma di cui ho intravisto il sorriso ammazzalibido è un mio contatto  su facebook e allora ecco il colpo di genio… questo è il mio stato di oggi:

Mi e’ stato chiesto cosa guardo in un uomo. Rendo pubblica la risposta casomai ci fosse qualche pretendente: prima cosa la presenza di un cervello, funzionante possibilmente. Poi il sorriso, con particolare attenzione alla dentatura, infine mani e piedi. Non mi pare di avere aspettative esagerate, ma su quei punti sono fiscale.

che tra l’altro è la pura e sacrosanta verità. A questo punto se avesse almeno un neurone dovrebbe capire e siccome a me pare un uomo intellligente dovrei aver risolto il mio problema. Questa sera lo vedrò faccia a faccia per la prima volta, andrò con la mia auto in modo da poter levare le tende se la cosa diventasse difficile da gestire, e se domani o nei prossimi giorni darà un’occhiata al mio profilo avrà la risposta al mio comportamento.

intanto ho appena preso accordi con lo scorpione per vederci domani pomeriggio per un incontro corpo a corpo… causa ciclo c’è stato un periodo di pausa, ma domani mi auguro di recuperare e mettere a frutto lo sconvolgimento ormonale in corso… tra l’altro sarà una giornata piovosa e cosa c’è di meglio dello stare a letto quando piove????

 

 

2 commenti

Archiviato in amore, oroscopo, passioni, riflessioni, SESSO, sex