immorale, scorretta ma invitante

Immorale, scorretta ma invitante

Immorale, scorretta ma invitante

Al mattino no..non poteva, non doveva… ok era in vacanza e quindi le regole classiche di comportamento saltavano ma lui era un abitudinario… solo la sera e meglio il sabato e la domenica, durante la settimana temeva di avere ripercussioni sul lavoro, di arrivarci stanco e non in forma sopratutto se doveva passare la notte insonne. Schiavo dei suoi formalismi, si frenava ma lei era provocante al massimo. Gli si offriva in maniera spietata, oltraggiosa senza vergogna… lo voleva e anche lui, sotto sotto, la desiderava in maniera parossistica.

La visione di lei era ai suoi occhi paradisiaca, sempre bollente riusciva anche a trasformarsi, diventando tiepîda a avvolgente pur di accontentarlo. Quel mattino pensava ai racconti degli amici, quando raccontavano che appena svegli era ancora più bello;  il profumo di lei lo attacco’ al naso e non capi’ più niente: si avvento’ in maniera animalesca, la prese, dapprima dolcemente; gustandola poco a poco, poi selvaggiamente, leccandola dappertutto. Era lui che urlava soddisfatto pero’ emettendo grida di giubilo, chiedendosi perchè aveva aspettato tanto prima di farlo… mangiare la peperonata al mattino!

Annunci

1 Commento

Archiviato in amore, cibo, passioni, SESSO

Una risposta a “immorale, scorretta ma invitante

  1. Speriamo poi si digerisca bene, ciao complimenti baciotto Fabio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...